Strategia o empatia?Esxence, un osservatorio per comprendere la profumeria artistica

Set 13 2018

Strategia o empatia?Esxence, un osservatorio per comprendere la profumeria artistica

Esxence è un momento per fermarci e riflettere sul nostro tempo, è un osservatorio della profumeria di nicchia che aiuta tutto il settore a rivedere il proprio modo di fare arte e fare business.
Durante la lecture di Mariateresa Z.Marsi, psicologa e psicoterapeuta, abbiamo ragionato su cosa significa, in questo particolare momento storico e sociale, comunicare per la profumeria artistica.
Stiamo attraversando cambiamenti che riguardano il mondo, i mercati, la tecnologia e le persone e chi si occupa di comunicazione e branding non può non tenerne conto. Cambierà l’economia, la società, il nostro futuro non sarà simile al nostro passato e così le nostre abitudini di consumo. E le persone iniziano a manifestare disagio nei confronti di un modo ossessivo e ripetitivo di proporre prodotti.
In un mercato fluido come quello delle fragranze di nicchia, i brand devono rivolgersi alle persone nella loro totalità, entrare in relazione con loro dimenticando il concetto di consumatori o clienti. Raccontarsi in modo autoreferenziale non basta più, è necessario comunicare la propria identità in maniera autentica.
Ma cosa significa autenticità?
Ascolto: mettersi in ascolto empatico con le persone che si interessano alle vostre fragranze. Capire la percezione del brand e delle ultime creazioni e che opinione abbiano del contesto d’acquisto, che sia on line o in store. Usare i social e i canali digitali può essere sicuramente utile al processo di ascolto.

Onestà e trasparenza: che fa sono indicativi di onestà. Attività di impegno sociale per esempio, se comunicate, devono essere mostrate. Trasparenza significa anche rendersi comprensibili (concept, storytelling) ed evitare di essere fumosi o ermetici usando cultura e intelligenza insieme.

Responsabilità: comunicare ciò che si è. In un momento socio-economico come il nostro è importante farsi portavoce dei valori, non tanto per risultare attraenti ma per esprimere e condividere la propria visione.

Riconoscenza: la riconoscenza del cliente è una risposta spontanea: egli si riconosce in ciò che viene proposto. Ama la fragranza ma anche la visione del mondo che il brand presenta. E continua ad acquistare non solo per il piacere olfattivo, ma anche per affezione.

Sempre di più le fragranze cercano di interpretare le emozioni ed essere autentici significa anche esprimere ciò che veramente sentiamo. Entrare in contatto con la nostra parte emotiva è essenziale, più che mai in un momento in cui la situazione esterna è confusa.
Insomma ora più che mai “il bello è lo splendore del vero”.

A questo link potete ascoltare la lecture di Mariateresa Z.Marsi da cui sono tratti gli spunti di questa news.

 

0 Comments
Share Post
No Comments

Post a Comment